Comunicare l'ampliamento del nucleo familiare

Comunicare l'ampliamento del nucleo familiare

Gli assegnatari di alloggi destinati a servizio abitativo pubblico devono comunicare l'ampliamento del nucleo familiare per aggiungere soggetti che non ne facevano parte quando è stato assegnato l'alloggio.

L'ampliamento non ha limitazione di durata.

Per le comunicazioni in merito alle locazioni del patrimonio gestito da ARCA Puglia Centrale, accedi ai servizi online del gestore.

Requisiti oggettivi

L'ampliamento è ammesso nei casi di

  • accrescimento naturale o legittimo entro il primo grado di parentela
  • ospitalità temporanea di terze persone, per un periodo non superiore all'anno, rinnovabile nei casi previsti dalla Legge Regionale 08/04/2014, n.10, art. 13

purché non comporti la perdita di uno o più dei requisiti previsti per la permanenza nei servizi abitativi pubblici (Legge Regionale 08/04/2014, n.10, art. 17).

Se l'ampliamento comporta la perdita di uno o più dei requisiti previsti per la permanenza, l'ente proprietario, dichiara la decadenza dall'assegnazione del nucleo assegnatario.

Puoi trovare questa pagina in

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
Ultimo aggiornamento: 06/04/2023 11:28.27